Eventi

Vinibus Terrae 2018 – Letture Divine

Con il ritorno della bella stagione ripartono gli eventi, più o meno, mondani in cui il vino la fa da padrona.

Ed anche quest’anno Brindisi ha ospitato il Vinibus Terrae, manifestazione dedicata al vino, arrivata alla sua seconda edizione strettamente legata alla tradizionale Regata Internazionale Brindisi – Corfù.

Grazie alla sinergia di diversi imprenditori del territorio, provenienti anche da settori non strettamente legati al vino, per 4 giorni si è potuto vivere oltre che degustare il mondo che gravita attorno al vino avendo la possibilità di approfondire tematiche diverse ed anche poter conoscere ambiti diversi in cui la bevanda grata a Bacco lascia il segno. In qualità di Sommelier AIS ho avuto il piacere e ľonore di poter contribuire con il mio servizio all’ottima riuscita dell’appuntamento pomeridiano con  “LETTURE DIVINE” il salotto del libro all’ombra del capitello romanico presso Palazzo Nervegna. Dal 2 al 5 giugno si sono susseguiti giornalisti e scrittori che grazie alla maestria di Giusy Santomanco, organizzatrice e presentatrice dell’evento, hanno presentato, raccontato ed interpretato i loro libri ed i loro personaggi.

Le 4 serate hanno visto protagonisti nell’ordine

  • 2 giugno: Fabio Mollica, un brindisino giramondo tra guide e riviste. (guarda il video
  • 3 giugno: Franco Caprio e Vito Antonio Loprieno autori di “Pentole e pistole”. (guarda il video
  • 4 giugno: Alessia Coppola autrice de “Il profumo del mosto e dei ricordi”. (guarda il video
  • 5 giugno: Gabriella Genisi autrice de “La teoria di Camila”. (guarda il video

Ognuno di loro ha presentato, secondo il proprio stile, le proprie opere tutte accomunate dal vino attore non protagonista ma ben radicato nelle varie storie. A cornice di tutto non poteva mancare il vino, stavolta vero, in tutta la sua essenza, che per queste 4 serate è stato il sigillo che ha consacrato questi momenti letterari. Primitivo e Negroamaro sono stati i protagonisti indiscussi che, tra un tannino gentile o un bouquet di aromi intensi, hanno colpito favorevolmente il pubblico intervenuto. Vi dirò di più siamo riusciti a ritrovare in uno dei vini, da me portati in degustazione, aromi e profumi che ľautrice aveva abilmente descritto nel suo libro lasciandola inebriata e vagando con la mente ai ricordi ispiratori del libro.

Non vi nascondo che attraverso queste 4 serate ho avuto la prova provata che esiste anche un altro tipo di abbinamento oltre al cibo, ľabbinamento libro – vino che ha stupito positivamente tutti gli intervenuti. Ringrazio ancora Giusy Santomanco e tutti gli autori intervenuti che hanno affidato al sottoscritto la possibilità di integrare alle loro opere le mie degustazioni sensoriali dei vini in assaggio.

Aggiungo un altro momento di crescita professionale a quelli già sino ad ora vissuti e di crescita personale in quanto ho potuto incontrare nuove persone, confrontarmi con loro ma soprattutto fare nuove amicizie.

Please follow and like us:
Previous Post Next Post

You Might Also Like